Windows 10 2004

Windows 10 2004, migliorano performance e Task Manager

La prossima major release di Windows 10 (2004) include due novità certamente benvenute, vale a dire un nuovo algoritmo ottimizzato per il servizio di indicizzazione dei file e un Task Manager ancora più utile e funzionale.

Microsoft procede indefessa con il problematico sviluppo di Windows 10, sistema operativo perennemente in beta che, in occasione del debutto della prossima release (Windows 10 2004), dovrebbe includere miglioramenti prestazionali importanti e l’ennesima, nuova funzionalità per il sempre più ricco e utile tool di Gestione Attività nativo.

Atteso per la prossima primavera, Windows 10 2004 presenterà nuove funzionalità e opzioni (diversamente da quanto successo con Windows 10 1909); una di queste novità dovrebbe riguardare Windows Search, servizio di indicizzazione dei file (SearchIndexer.exe) che secondo alcuni utenti ha la tendenza a stressare in maniera eccessiva la CPU e i dischi di sistema.

Cartella

Microsoft ha raffinato ulteriormente l’algoritmo di Windows Search, e una delle recenti Build Insider di Windows 10 (19025) prevede che l’indicizzazione dei file si interrompa o si riduca al minimo quando è attiva la modalità gaming, l’uso della CPU è oltre l’80%, l’uso del disco è superiore al 70%, la carica della batteria è inferiore al 50%, lo schermo è in modalità risparmio energetico o il PC si è appena “svegliato” dallo stato di standby.

Il nuovo Windows Search dovrebbe fare la sua comparsa in Windows 10 2004, mentre un’altra interessante novità potrebbe forse tardare ulteriormente anche si è già vista in una build per Insider (19541): in futuro, il già utilissimo Task Manager dovrebbe acquisire la capacità di mostrare il tipo di architettura (32-bit o x64) per ogni processo attivo in memoria.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.