Windows 10 May 2020 Update

Windows 10, il May 2020 Update migliora le prestazioni della GPU

Windows 10 May 2020 Update è in via di distribuzione sui PC degli utenti che non hanno (ancora) disabilitato Windows Update, e tra le novità incluse nell’upgrade c’è il nuovo modello di driver WDDM 2.7. In questo caso, diversamente dalle trascurabili funzionalità “innovative” solitamente strombazzate da Microsoft, l’aggiornamento dovrebbe portare in dote un miglioramento sensibile per le prestazioni della GPU.

WDDM (Windows Display Driver Model) è il modello di driver grafico introdotto a partire da Windows Vista, una tecnologia incompatibile con il vecchio modello XDDM risalente allo storico Windows 2000 (e Windows XP). Il May 2020 Update aggiorna il sistema WDDM portandolo alla versione 2.7.

GPU

WDDM 2.7 include diverse novità, la più interessante delle quali è sicuramente l’accelerazione hardware della schedulazione della GPU. La funzionalità permette in sostanza alla GPU di gestire la propria VRAM in maniera autonoma, con un accesso diretto foriero di prestazioni migliorate (per gli fps minimi e medi), un lag ridotto e miglioramenti che non dipendono dalle API grafiche utilizzate (DirectX, OpenGL, Vulkan…).

Il problema di WDDM 2.7 è però rappresentato dal fatto che il supporto per la tecnologia va implementato a livello di driver grafico: Intel non ha al momento nulla da dire a riguardo, mentre per le GPU AMD dovrebbero arrivare nuovi driver ottimizzati in futuro. NVIDIA dovrebbe supportare “ufficiosamente” la schedulazione accelerata coi driver GeForce 450.99, ma la corporation ha già annunciato l’arrivo del supporto ufficiale in una release futura dei driver Game Ready.

Quando diverrà parte integrante delle tecnologie grafiche più diffuse, il modello di driver WDDM 2.7 dovrebbe garantire un miglioramento prestazionale generale a tutti gli utenti di PC – anche a chi usa una macchina con GPU integrata. Altre novità di WDDM 2.7 includono Shader Model 6.5, Raytracing Tier 1.1, Mesh Shader e altre funzionalità esclusive delle DirectX 12.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.