Windows 10 May 2020 Update

Windows 10, il May 2020 Update ha già 10 bug

Microsoft ha avviato la distribuzione del nuovo major upgrade di Windows 10 anche noto come May 2020 Update. Un aggiornamento che, nel pieno rispetto della nuova politica di sviluppo di Redmond, parte già con 10 bug attivi sul groppone.

Con il solito ritardo dovuto a rinvii, problemi vari e bug dell’ultima ora, Microsoft ha finalmente avviato la distribuzione della nuova release di Windows 10. Windows 10 2004, o meglio Windows 10 May 2020 Update, è un aggiornamento che porta in dote bugfix, miglioramenti e nuove funzionalità diversamente dal “Service Pack” rilasciato in precedenza.

Windows 10 May 2020 Update include dunque novità per il download di patch e aggiornamenti, che ora potranno anche essere “opzionali” nel caso dei driver di periferica, miglioramenti alle prestazioni nei sistemi basati su HDD grazie a un nuovo algoritmo di indicizzazione per le ricerche, un kernel Linux fatto e finito come parte del componente Windows Subsystem for Linux 2 (WSL2), la possibilità di limitare la banda di rete sfruttata da Windows Update.

Altre novità di Windows 10 May 2020 Update riguardano Gestione Attività, un componente sempre più “accessoriato” che ora è in grado di identificare il tipo di dischi (fisso o rimuovibile) e di mostrare la temperatura corrente delle GPU, una nuova esperienza di autenticazione senza password tramite Windows Hello, una nuova incarnazione dell’assistente digitale Cortana con tanto di chatbot, nuove opzioni e schermate informative per la app Impostazioni.

Windows 10 2004

Windows 10 2004/May 2020 Update introduce poi la compatibilità con le reti Wi-Fi di nuova generazione (Wi-Fi 6) e il protocollo di autenticazione WPA3, rende più veloce il pairing Bluetooth, permette di rinominare i desktop virtuali. Notepad, Paint e WordPad sono ora componenti “facoltativi”, mentre per chi ha problemi di memoria (e non ricorda dove ha messo la ISO di installazione dell’OS) è disponibile una nuova funzionalità di ripristino di Windows 10 tramite cloud. Arrivano anche le API grafiche di nuova generazione chiamate DirectX 12 Ultimate.

Al momento Windows 10 May 2020 Update è disponibile come download “manuale” da cercare e avviare tramite Windows Update, mentre è come al solito disponibile un tool di download e creazione di dischi di installazione dedicato. Anche TechBench risulta aggiornato e permette ora di scaricare le ISO da trasformare in dischi DVD o dongle USB avviabili.

Windows 10 May 2020 Update è finalmente tra noi, ma la speranza che questa nuova release del problematico OS Microsoft non provochi guai e problemi a non finire per gli utenti è già svanita al day-one: la dashboard sui “problemi noti” di Windows 10 2004 include dieci bug, problemi che influiscono sulla connessione a più di un dispositivo Bluetooth, l’aggiornamento dei driver audio Conexant, il refresh rate variabile con GPU integrate Intel, la connessione dei dock Thunderbolt, i driver per GPU NVIDIA meno recenti.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.