Considerazioni di fine anno

Il 2007 è ormai agli sgoccioli, e noi approfittiamo dell’occasione per tracciare il punto della situazione nel mondo dell’hardware, suddividendo in queste cinque pagine le nostre riflessioni sui vari componenti principali che compongono i personal computer.ProcessoriIntelI processori, negli ultimi dodici mesi, hanno compiuto un passo fondamentale, se alla fine del 2006 i modelli dual core erano ancora inferiori come numero rispetto ai single core venduti, il 2007 ha sancito il completo e (quasi) assoluto passaggio alla nuova frontiera del miglioramento prestazionale.Intel, con la famiglia Core 2 Duo lanciata nell’estate del 2006, ha continuato a guadagnare quote di mercato complice anche una concorrenza non in grado, dal punto di vista prestazionale, di competere con i modelli di punta Intel. AMDAMD con la famiglia Athlon 64 X2 ha di conseguenza puntato a una drastica, repentina e continua riduzione dei prezzi che ha portato la soglia di acquisto dei modelli dual core a livelli quasi impensabili solo un anno fa.Intel ha inoltre dominato completamente la scena dei processori quad core. AMD non è riuscita infatti a proporre sul mercato soluzioni di questo tipo fino al mese di novembre 2007, caratterizzate peraltro da prestazioni simili ai modelli quad core di fascia bassa Intel e con un baco architetturale che ne limita le potenzialità  anche del 15%.Il 2007 è stato dunque l’anno della conferma per la “nuova rotta” che i produttori di Cpu si apprestano a tenere almeno per qualche anno; abbandonata definitivamente la ricerca di frequenze di clock sempre più alte (il record commerciale tra Intel e AMD è ancora detenuto dal Pentium 4 570, funzionante a 3,8 GHz e presentato nel 2004), la concorrenza si è spostata sulle tecniche multi core, in attesa delle applicazioni ottimizzate per funzionare su più core contemporaneamente.PhenomI primi mesi del 2008 vedranno lo scenario mutare nuovamente, AMD dovrebbe rilasciare nuove versioni delle Cpu Phenom esenti dal bug sopra citato e operanti a frequenze fino a 2,6-2,8 GHz, oltre ai modelli dotati di due e tre core elaborativi, proposti molto probabilmente a prezzi veramente aggressivi (il Phenom 9500 quad core costa oggi circa 180€).Intel d’altra parte ha da poco mostrato l’ultima evoluzione dal punto di vista costruttivo. Grazie al nuovo processo di produzione a 45 nm, le Cpu basate sul core Yorkfield (quad core) e Wolfdale (dual core) hanno prestazioni leggermente superiori a quelle dei modelli Core 2 Duo attualmente in commercio, e nonostante ciò, consumi e temperature notevolmente ridotti.Quad Core IntelNei primi mesi del 2008 Intel è pronta al lancio di quattro nuovi quad core e cinque dual core, caratterizzati dal nuovo processo produttivo e presumibilmente proposti a prezzi accessibili.La fine dell’anno vedrà  poi la presentazione di Nehalem, la nuova architettura Intel che si baserà  sull’ormai collaudato processo a 45 nm, che dovrebbe definitivamente sancire una nuova concezione nella costruzione dei processori, integrando oltre alle unità  di calcolo matematiche anche delle parti specifiche per la grafica tridimensionale.

PCProfessionale © riproduzione riservata.

Newsletter di PC Professionale

1
2
3
4
5

Nessun Articolo da visualizzare