Nokia

Nokia e BT, accordo strategico per il 5G britannico

L’azienda finlandese annuncia un accordo con il colosso britannico per lo sviluppo delle reti 5G. Un modo per accelerare lo sviluppo della connettività senza dipendere dai cinesi di Huawei.

Nokia è uno dei principali protagonisti tecnologici delle reti cellulari di nuova generazione, e proprio Nokia è stata scelta da BT (in precedenza British Telecom) come partner fondamentale per lo sviluppo della componente infrastrutturale dei network 5G. Una mossa che piacerà sicuramente anche alle autorità di Londra, allineate con gli USA nel considerare Huawei una minaccia alla sicurezza più che un’azienda con cui continuare a fare business.

La partnership prevede che Nokia agisca come uno dei principali partner di BT, un rapporto in precedenza limitato alla Grande Londra, l’Inghilterra centrale e le zone rurali. E che ora si estenderà in maniera significativa su tutto il territorio britannico, dal nord al sud del paese.

5G

Nokia fornirà a BT i propri apparati RAN (Radio Access Network) per la copertura indoor e outdoor, con un focus particolare sulle reti cellulari 5G. Oltre alla connettività di nuova generazione, la tecnologia finlandese servirà a BT per ottimizzare le reti pre-esistenti (2G, 4G) e per sviluppare ulteriormente l’ecosistema Open RAN.

Nel commentare l’accordo, il CEO di Nokia Pekka Lundmark ha evidenziato la storica collaborazione con BT già in essere da più di un quarto di secolo. Philip Jansen, il CEO di BT Group, ha altresì sottolineato l’importanza cruciale della connettività digitale per il futuro del Regno Unito. L’azienda è impegnata in investimenti massicci sulla fibra e sul 5G, e Nokia permetterà al provider di migliorare l’esperienza di connettività per gli utenti finali.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.