Minecraft ray tracing

Minecraft with RTX, la grafica ray tracing è fuor di beta

Dopo alcuni mesi passati in stato di beta, la versione ray tracing/RTX di Minecraft è ora disponibile per tutti. Altamente consigliato un PC di fascia alta e con hardware recente.

NVIDIA ha concluso i lavori di implementazione della grafica ray tracing in Minecraft, progetto che ha impegnato gli sviluppatori di tre diverse aziende (Microsoft e Mojang oltre a NVIDIA stessa) per oltre un anno con l’obiettivo di rendere il sandbox game di Mojang più luminoso, riflettente e visivamente appagante che mai.

Minecraft with RTX è ora ufficialmente fuori dallo stato di beta e diventa disponibile per tutti i giocatori della versione Windows 10, ha annunciato NVIDIA. Diversamente dalla suddetta beta, infatti, la grafica con illuminazione realistica è stata integrata direttamente nel gioco principale e non necessita quindi di installer o client dedicati.

Anche il videogioco più venduto di sempre potrà ora contare su ogni sorta di effetto grafico avanzato, ma solo nel caso in cui l’utente abbia a disposizione una scheda grafica GeForce RTX di nuova (Ampere) o passata generazione (Turing). Anche in questo caso gli effetti in ray tracing impegneranno l’hardware in maniera significativa, avverte ancora NVIDIA, e sarà quindi necessario attivare gli algoritmi intelligenti di DLSS 2 per godere di un’esperienza fluida e performante.

Il ray tracing dovrebbe funzionare anche con le nuove GPU AMD Radeon RX 6000, sebbene le schede RDNA2 sembrino offrire prestazioni molto inferiori alle GeForce Ampere in tale frangente. NVIDIA dice infine di aver realizzato due nuovi mondi in-game per il brand RTX, portando il numero di scenari gratuiti pensati per evidenziare le qualità dell’illuminazione realistica a 15.

PCProfessionale © riproduzione riservata.

Nessun Articolo da visualizzare