AMD Radeon RX 6000

Radeon RX 6000, i consigli di AMD contro bot e scalper

AMD prepara il terreno per il debutto ufficiale delle sue nuove GPU. La corporation fornisce consigli ai rivenditori per evitare il mezzo fiasco sperimentato da NVIDIA con le GPU Ampere.

Sono passati un paio di mesi dal debutto ufficiale della declinazione consumer di Ampere e della GeForce RTX 3080, e le nuove GPU di NVIDIA continuano a essere sostanzialmente introvabili. Il lancio dell’architettura next-gen della corporation californiana è stato un mezzo flop, e AMD potrebbe approfittare della situazione riguadagnando terreno anche sul fronte delle schede grafiche oltre che su quello delle CPU.

Il chipmaker di Santa Clara ha svelato la piattaforma Zen 3 e le CPU desktop Ryzen 5000 lo scorso 8 ottobre, mentre un reveal esclusivo per le GPU Big Navi/Radeon RX 6000 è fissato per la prossima settimana. Dopo la pessima esperienza di NVIDIA, però, AMD è intenzionata a bloccare l’azione nefasta di bot e scalper e ha già inviato una serie di linee guida a rivenditori e partner commerciali.

AMD linee guida contro bot e scalper

Le (presunte) linee guida sono comparse on-line grazie alle indiscrezioni di un noto leaker, che avrebbe messo le mani sul documento riservato inviato da AMD ai partner. La corporation fornisce consigli pratici per il contrasto ai bot, l’implementazione di CAPTCHA di controllo, limiti agli acquisti di massa, ordini gestiti manualmente al lancio e altro ancora.

L’obiettivo di AMD è garantire che tutti gli appassionati interessati alle CPU Ryzen 5000 e alle GPU Radeon RX 6000 possano acquistare il prodotto, e tutto lascia presagire che l’interesse dell’utenza per le nuove unità computazionali dovrebbe essere piuttosto significativo.

Big Navi includerà 16GB di RAM (contro i 10GB di GeForce RTX 3080) e un TGP (Total Graphics Power) di 320W, dicono le ultime indiscrezioni, e sarà una degna concorrente delle GeForce RTX Ampere. Se poi il prezzo risultasse competitivo, e le (presunte) misure anti-bot sortissero il loro effetto, AMD potrebbe trovarsi a gestire un prodotto dalle ottime chance di successo.

PCProfessionale © riproduzione riservata.