NVIDIA

NVIDIA, risultati finanziari oltre le aspettative

NVIDIA chiude l’ultimo trimestre fiscale col vento in poppa, utili superiori alle attese e prospettive ancora più rosee per il prossimo futuro. Le GPU Ampere non si trovano ma sono richieste da tutti.

NVIDIA ha comunicato i risultati finanziari riferiti al terzo trimestre dell’anno fiscale 2021, un periodo in cui la corporation delle GPU ha ancora una volta superato le attese incamerando miliardi di ricavi. Una crescita significativa del business che dovrebbe veleggiare verso nuovi record anche nei prossimi mesi.

Nel trimestre che si è chiuso lo scorso 25 ottobre, NVIDIA ha incamerato ricavi per 4,73 miliardi di dollari. Un incremento del 57% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, e un +22% rispetto al secondo trimestre del 2021. Per contro, gli analisti preventivavano la chiusura del trimestre a $4,41 miliardi.

NVIDIA GPU Ampere

Come sottolinea il CEO Jensen Huang, NVIDIA è al momento impegnata al massimo su tutti i fronti, e nel settore delle schede grafiche per il gaming in particolare con un +37% anno-su-anno e $2,27 miliardi di ricavi. Il debutto delle GPU basate su architettura Ampere ha sicuramente giovato al trend, con un balzo generazionale senza precedenti in fatto di prestazioni e una richiesta “travolgente” da parte dei potenziali clienti.

Il fatto che le GPU Ampere siano al momento introvabili nei negozi e sui siti di e-commerce non sembra preoccupare NVIDIA, e lo stesso vale per le GPU appena commercializzate dalla concorrenza. Per il prossimo quarto la corporation prevede ricavi ancora in salita fino a $4,80 miliardi, mentre è ancora tutta da definire la partita dell’acquisizione di ARM.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.