Mercato degli smartphone

Smartphone, il mercato premia cinesi e coreani e punisce Apple

Le ultime stime sul secondo trimestre del 2019 fotografano un mercato degli smartphone ancora in frenata. Samsung e Huawei guadagnano market share, mentre Apple perde parecchi punti. Exploit senza precedenti per Realme.

Una nuova analisi del mercato degli smartphone descrive ancora una volta un settore caratterizzato dal segno meno, anche se il momento no colpisce in maniera diversa i protagonisti storici del business mobile. Cinesi e coreani, ovvero Huawei e Samsung, fanno decisamente bene, mentre gli americani (cioè Apple) sperimentano un declino piuttosto marcato.

Pubblicate da Counterpoint Research, le nuove stime sul mercato degli smartphone fanno riferimento al secondo trimestre dell’anno in corso è parlano di una riduzione del -1% nel numero di dispositivi commercializzati. Si tratta del settimo trimestre di declino consecutivo, dice Counterpoint, e tutto lascia presupporre che la situazione non cambierà molto nell’immediato futuro.

Mercato smartphone Q22019

Per quanto riguarda i singoli brand, Samsung continua a essere il maggior produttore di smartphone al mondo con 76,6 milioni di dispositivi commercializzati e un +7,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Nonostante i dazi e la guerra di Donald Trump alla Cina, Huawei si piazza al secondo posto e cresce fino a 56,7 milioni di smartphone commercializzati (+4,6% anno-su-anno).

Malissimo fa invece Apple, con 36,4 milioni di iPhone arrivati nei negozi e un sonoro -11,9% rispetto al 2018. Particolarmente significativo, poi, è il risultato di Realme, che nel giro di un anno commercializza 4,7 milioni di smartphone, entra nella classifica dei primi dieci produttori al mondo e cresce di un incredibile +848%.

In termini di market share, nel secondo trimestre del 2019 Samsung detiene il 21,3% del mercato degli smartphone davanti a Huawei (15,8%), Apple (10,1%), Xiaomi (9%) e gli altri a seguire. I dazi USA contro Pechino dovrebbero far sentire le loro conseguenze negative nel corso del prossimo trimestre, mentre le nuove categorie mobile (schermi pieghevoli, 5G) non saranno sufficienti a scongiurare un ulteriore calo del mercato.

PCProfessionale © riproduzione riservata.