Mobile

Navigatori di fine estate

Redazione | 16 Settembre 2009

I navigatori satellitari sono ottimi compagni di viaggio, anche per le vacanze: ecco la rassegna di 22 modelli sotto i 200 euro.

221-art-gps-00-ape-02.jpg
Visti i tempi che corrono, se dovete affrontare una vacanza in auto potreste essere poco inclini a investire diverse centinaia di euro in un navigatore satellitare, indirizzando piuttosto il vostro budget verso la vacanza vera e propria. Eppure un buon dispositivo Gps può essere un inestimabile compagno di viaggio, in grado non solo di guidarvi fino all’albergo, ma anche di risparmiarvi lunghe code in autostrada e di rendere più piacevole il vostro soggiorno. Inoltre, se i modelli di fascia alta sono ancora proposti a cifre non indifferenti, i dispositivi entry-level possono essere acquistati a poco più un centinaio di euro, e offrono comunque tutte le funzioni di base che si potrebbero desiderare.
Per questo abbiamo deciso di offrirvi una rassegna completa dei Pnd (Personal Navigation Device) economici disponibili oggi sul mercato; si tratta di prodotti con prezzo di listino inferiore ai 200 euro, ma il cui stree-price si attesta spesso al livelli ancora inferiori, soprattutto nei volanti di promozione estiva. Tutti i prodotti sono dotati delle funzioni di navigazione essenziali: indicazioni audiovisive di svolta, motore di ricalcolo del tragitto in caso di errore, gestione dei punti di interesse per rintracciare alberghi, ristoranti e strutture di svago, e molto altro.

Scegliere un Pnd può essere impresa non semplice, ma su di un punto ci sentiamo di rassicurarvi: la tecnologia, a livello sia hardware sia software, ha ormai raggiunto una maturità  tale per cui virtualmente tutti i prodotti pensati per la navigazione consumer sono ormai in grado di fornire un’esperienza utente intuitiva, anche per coloro che non hanno mai utilizzato un dispositivo Gps. Anche i pacchetti più economici, inoltre, offrono funzioni di base che vi permetteranno di godere appieno della navigazione assistita, in modo del tutto analogo ai modelli di fascia superiore; questi ultimi, infatti, sono spesso caratterizzati da servizi certamente utili o divertenti, ma non certo indispensabili per la navigazione pura.
Al momento dell’acquisto tenete semmai in considerazione quegli aspetti che spesso fuggono all’attenzione con il Pnd ancora inscatolato: in primo luogo, valutate con cura le dimensioni: non sempre un navigatore più grande è anche il più adatto alle vostre esigenze.
I modelli con display più ampio offrono un’ergonomia superiore, ma un apparato con ingombri ridotti sono più facilmente portabili, anche in tasca o in piccole borse. Per evitare furti è infatti buona norma portare sempre con se il dispositivo (e possibilmente rimuovere dal parabrezza anche il supporto a ventosa); un navigatore troppo ingombrante può dissuadere da questa sana pratica.
Valutate poi meticolosamente la copertura cartografica. Molto spesso produttori e negozianti si limitano a suddividere i navigatori in due grandi categorie: mappa Italia e mappa Europa. In realtà  queste voci non sempre descrivono con precisione l’area coperta. Prendiamo ad esempio il caso dell’Italia: nella maggior parte dei casi la mappa fornita riguarda il territorio nazionale, oltre a quello della Repubblica di San Marino e del Vaticano; in alcuni casi però, la cartografia è estesa alle zone limitrofe oltre-confine (Francia Meridionale, Svizzera, Austria, Croazia, a volte persino Grecia). Anche la generica dicitura “mappa europea” può nascondere diverse insidie: i pacchetti base spesso includono la sola area occidentale, con un confine delimitato da Italia, Austria e Germania, per un totale di 21-23 paesi. Solo alcuni prodotti includono invece anche la zona centro-orientale, che comprende tra l’altro le nazione per noi ad elevato interesse turistico come Croazia e Grecia.

Alcuni prodotti con cartografia italiana, infine, includono anche una mappa europea a dettaglio ridotto, comprendente solo le principali arterie di viabilità  (autostrade e strade statali ad elevata percorrenza)
Ultimo, ma non meno importante, elemento da tenere in considerazione al momento dell’acquisto è l’aggiornamento delle mappe: verificate che la cartografia inclusa non sia obsoleta, pretendendo mappe che risalgano a non oltre il semestre precedente. Molti produttori offrono il primo upgrade a titolo gratuito, permettendovi di scaricare mappe aggiornate subito dopo l’acquisto del navigatore; altri ancora propongono pacchetti a sottoscrizione annuale con aggiornamenti multipli.

< Indietro Successivo >

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.