Home » Scritte dai lettori » L’editoriale del numero di gennaio 2010

L’editoriale del numero di gennaio 2010

ICON_DAILETTORI02La crisi colpisce tutto e tutti e anche PC Professionale ha dovuto prendere il provvedimento di incrementare il prezzo di copertina.

A mio parere la rivista è una delle poche nel panorama editoriale “informatico” che meriti sempre tutti i soldi spesi per acquistarla.

È evidente che, in un settore in cui l’informazione non è fatta di contenuti consolidati ma di realtà in esasperante rapidissimo cambiamento ed evoluzione, la continua informazione, l’aggiornamento, le prove, i tests e i premi mensili per i lettori sono fondamentali e costosi.

Personalmente sono del parere che l’aumento puo’ essere comunque ben accetto se comunque garanzia della bontà dei contenuti, di servizio ai lettori, di qualità e tempestività delle informazioni che, a mio parere, sono lo standard di PC Professionale.

Rimane inoltre la buona notizia del prezzo invariato dell’abbonamento, cosa che mi sembra giusta poiché le copie per gli abbonati vengono stampate “sul venduto” con un’evidente rispermio per la casa editrice, mentre una quota delle copie mandate in edicola tornano alla casa perché invendute con evidente spreco di materie prime, “manodopera” ed energia.

Io sono abbonato alla rivista da diversi anni (prima la compravo, non costantemente, in edicola) e devo riconoscere che il servizio è ottimo:

- copie puntualmente a casa, anche se un po’ più tardi rispetto all’uscita in edicola

- risparmio evidente sul costo della singola copia (2,8 euro a copia se ci si abbona per due anni!)

- ufficio abbonamenti che telefona a casa per avvertire che l’abbonamento è prossimo alla scadenza e chiede, nel caso si intenda rinnovarlo, se può intanto procedere all’invio delle copie in attesa del pagamento della quota (avete capito bene! la casa editrice mi ha chiamato dicendo che, SE lo desideravo, avrebbe intanto potuto procedere al rinnovo dell’abbonamento e all’invio del prossimo imminente numero della rivista anche non avendo ancora effettuato il pagamento della quota di abbonamento).

Non è mia intenzione fare pubblicità a PC Professionale… voglio solo rendere nota la mia esperienza positiva nonché testimoniare la validità di un modo sicuro per  godere appieno della lettura rivista, con evidente risparmio per lettori e casa editrice.

Carlo Galeotti

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 6.6/10 (5 votes cast)
L'editoriale del numero di gennaio 2010, 6.6 out of 10 based on 5 ratings

5 commenti

  1. sono un felice e soddisfatto abbonato da tanti anni e non ho mai perso un numero… o quasi.
    ad oggi ancora non ho ricevuto il numero 226 di gennaio… ho anche inviato un’email al servizio clienti, ma non ho neanche ricevuto una risposta. che faccio?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  2. Spett.le direttore…

    In un mio precedente intervento le avevo suggerito che l’unico modo per abbattere i costi era quello di rendere digitale la rivista. E con l’eliminare la carta, ora che i Reader stanno diventando efficaci, si evitava anche  di abbattere inutilmente alberi e l’inquinamento che la produzione della carta (ed anche del suo riciclo) comporta.

    Ora però che l’ill.mo ministro bondi ha deciso di tassare anche le memorie di massa (a favore peò NON della collettività ma di una associazione privata!!!) non sono più sicuro che economicamente la cosa sia fattibile.

    Pertanto pagherò il mio 1 E.. unito però a quello di tanti altri 1E che mi chiedono i produttori di giornali/riviste, carburanti, generi alimentari, abbigliamento, film ecc.. ecc..

    Ma l’ISTAT come fa a dire che l’inflazione è così bassa?? Come effettua le misure?? Probabilmente fa come Procuste che adattava i clienti alla lunghezza dei letti della sua locanda…

    Forza itaGlia!!!!!   Dai che Coppi arriverà primo !!!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  3. giorgio panzeri

    @ arox5: Se non arriva in pochi giorni scrivimi che chiedo all’ufficio abbonamenti

    @ darkstar55: Stiamo lavorando per fornire in digitale un abbonamento alla rivista (chiaramente senza il Dvd dei programmi e a un prezzo concorrenziale) ma per ora stiamo valutando più i servizi Web come zinio.com che la distribuzione dei contenuti su un e-book reader. I modelli di reader che ci sono ora (come il mio Kindle) sono in bianco e nero e soprattutto hanno uno schermo piccolo, quindi sono ideali per  leggere i libri, ma non le riviste.

    Voi cosa ne pensate di servizi per il delivery di  contenuti digitali come zinio.com?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  4. arox5 Ha scritto:

    sono un felice e soddisfatto abbonato da tanti anni e non ho mai perso un numero… o quasi. ad oggi ancora non ho ricevuto il numero 226 di gennaio… ho anche inviato un’email al servizio clienti, ma non ho neanche ricevuto una risposta. che faccio? UN:F [1.7.5_995]Rating: 0 (from 0 votes)

    Pure io sono abbonato da anni alla rivista che la trovo ottima.
    Però anche a me non è ancora arrivato il numero di gennaio.  o.O

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  5. E’ un problema che capita anche a me. Purtroppo è da addebitare alle Poste italiane. E qui l’impresa si fa davvero dura…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)

Inserisci un commento